Obiettivi specifici

  • Creare progetti di orticoltura diffusa nei Comuni aderenti all’iniziativa,  creando sinergie fra Privati e Amministrazioni Pubbliche, nei contesti scolastici, nei cortili condominiali, nelle Parrocchie/Conventi, nelle Aziende, negli uffici etc.;
  • sviluppare percorsi didattici programmati e strutturati capaci di stimolare e avvicinare i giovani al mondo agricolo, quale esempio di buona pratica e portatrice di valori fondamentali per il futuro delle nuove generazioni;
  • organizzare filiere corte tra produzione agroalimentare locale e circuiti di consumo consapevole  (gruppi di acquisto tra le famiglie residenti/turisti itineranti e gli stessi produttori del Comune);
  • promuovere le tradizioni enogastronomiche e la produzione biologica dei Comuni pugliesi attraverso organizzazioni di eventi, per bambini e famiglie pugliesi, nella convinzione che insieme al turismo di prossimità, saranno il principale vettore di sviluppo dell’economia regionale pugliese e modello  di salute,  sicurezza e di qualità alimentare;
  • promuovere la Dieta Mediterranea come alimentazione sana ed equilibrata per prevenire ogni comportamento alimentare a rischio che determini patologie, in particolare quelle infantili (come ad esempio l’obesità – vedi progetto su youtube Pugliachevai…l’orto nel piatto che trovi!! ) ;
  • creare formule innovative per il turismo delle famiglie e dei bambini, rendendoli protagonisti attraverso forme di partecipazione attiva: favorire lo sviluppo del turismo rurale attraversato dagli antichi tratturi, dagli Ulivi monumentali,  dalla Via Traiana,  dalle Vie Francigene e del commercio con itinerari turistici;
  • organizzare/progettare/costruire itinerari turistici culturali, ambientali, enogastronomici, didattici, storico-religiosi, slow, per la conoscenza e la valorizzazione del territorio comunale, in particolare di quello rurale, per l’infanzia e la famiglia;
  • sviluppare progetti legati al turismo costiero, balneare e del mare (orto in spiaggia) tesi alla formazione, conoscenza e valorizzazione dell’ambiente litorale e di prossimità;
CondividiShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Print this pageEmail this to someone